Tre video per raccontare la storia e l’opera di padre Giuseppe Marchetti

L’iniziativa è dell’Instituto Cristovão Colombo, in occasione del 125° anniversario della morte del giovane missionario scalabriniano e venerabile che dedicò la vita agli orfani in Brasile

Quest’anno si celebra il 125° anniversario della nascita al Cielo del venerabile padre Giuseppe Marchetti, giovane missionario scalabriniano morto in Brasile il 14 dicembre 1896.

Per l’occasione l’Instituto Cristovão Colombo (ICC), l’orfanotrofio fondato proprio da Marchetti nel 1895 e oggi Centro per bambini e adolescenti guidato dallo scalabriniano padre José Edvaldo Pereira, pubblica una serie di video in collaborazione con le suore scalabriniane e la Paróquia São João Batista di Ipiranga per raccontare la storia del giovane missionario, della sua iniziativa e dei suoi frutti.

Di porta in porta

Nato a in provincia di Lucca il 3 ottobre 1869, padre Giuseppe Marchetti era parroco di Compignano quando, dopo aver ascoltato una conferenza di monsignor Giovanni Battista Scalabrini sull’emigrazione italiana in America, decise di mettersi a sua disposizione. Durante il suo secondo viaggio in Brasile, una giovane donna morì a bordo della nave lasciando il marito disperato e una bambina orfana.

In seguito all’episodio e affrontando sacrifici di ogni tipo, lo scalabriniano si spese prima per cercare una casa per gli orfani di cui si prendeva cura (i piccoli approdati in Brasile con i flussi migratori che, tra il XIX e il XX secolo, condussero via dall’Italia quasi cinque milioni di persone), poi per chiedere sovvenzioni per le opere di cui si faceva promotore a loro vantaggio. Una dedizione raccontata nel libro Di porta in porta, dello scalabriniano padre Gabriele Ferdinando Bentoglio.

Marchetti, che riuscì ad avviare a São Paulo un’opera per la tutela dell’infanzia abbandonata (l’attuale ICC), morì a ventisette anni, il 14 dicembre 1896. Aveva contratto il tifo mentre assisteva gli ammalati.

La vita, le opere, i sogni

Il 5 maggio 2000 la Chiesa ha riconosciuto a padre Marchetti il titolo di Servo di Dio. L’8 luglio 2016 papa Francesco ha autorizzato la promulgazione del decreto sulle sue virtù eroiche. Le sue spoglie sono conservate nella parrocchia São João Batista di Ipiranga, a São Paulo in Brasile. Proprio qui, il 13 dicembre 2020, monsignor Adilson Pedro Busin, vescovo scalabriniano di Porto Alegre, ha presieduto la Messa per la celebrazione dei 125 anni dell’Instituto Cristovão Colombo.

Il primo video, dal titolo Pe. Marchetti: o contexto de sua vida, trabalhos e sonhos, è introdotto da padre Antonio Seganfredo, parroco di São João Batista e docente dell’Instituto São Paulo de Estudos Superiores (ITESP) in Brasile. A raccontare la storia di padre Marchetti è Jose Oscar Beozzo, del Centro Ecumênico de Serviços à Evangelização e Educação Popular (CESEEP).

Gli altri due video sono Políticas públicas para a infância no Brasil: raízes históricas, con la prof.ssa Irene Rizzini, e Iter da causa de canonização do Pe. Marchetti, con padre Gabriele Bentoglio, che ha svolto per anni il ruolo di postulatore generale della congregazione scalabriniana.