Solidarietà missionaria

Solidarietà

«Il Signore ricompensi largamente i benefattori e li faccia moltiplicare… assista, difenda, protegga e faccia prosperare questa sua opera».

Beato G. B. Scalabrini

Come inviare le offerte

Dall’Italia

  • Con assegno bancario intestato a: Associazione Scalabriniana Onlus – Via Calandrelli 42 – 00153 Roma
  • Con conto corrente postale n. 000036150001 intestato a: Associazione Scalabriniana Onlus – Via Calandrelli 42 – 00153 Roma
  • Con bonifico bancario a favore di: Associazione Scalabriniana Onlus – Via Calandrelli 42 – 00153 Roma; IBAN: IT31 E076 0103 2000 0003 6150 001
  • 5×1000 all’Associazione Scalabriniana Onlus: 04624661007

TUTTI I CONTRIBUTI SONO DEDUCIBILI

Dall’estero

  • Con assegno bancario intestato a: Associazione Scalabriniana Onlus – Via Calandrelli 42 – 00153 Roma
  • Con bonifico bancario a favore di: Associazione Scalabriniana Onlus – Via Calandrelli 42 – 00153 Roma; IBAN: IT31 E076 0103 2000 0003 6150 001 BIC: BPPIITRRXXX

La campagna di Solidarietà promuove

solidarietà

Centri di formazione missionaria per

  • giovani asiatici (Cebu – Filippine)
  • giovani africani (Cape Town – Sud Africa)
  • giovani centro-americani (Città del Guatemala)
  • giovani haitiani (Croix-de-Bouquets – Haiti)
  • giovani vietnamiti (Ho Chi Minh – Vietnam)

Sostegno ai Missionari

  • residenza per missionari anziani e ammalati (Passo Fundo – Brasile)

Marinai e pescatori

  • Stella Maris International (Kaoshiung – Taiwan)

Immigrati e rifugiati

  • Centro comunitario per i migranti, rifugiati e comunità locale (Nampula – Mozambico)

Bambini – Progetto “Un aiuto alla vita”

  • per i bambini assistiti dai missionari in Brasile – Colombia – Haiti

Intenzioni di Ss. Messe

intenzioni sante Messe

«Imperocché nella Messa tutti i sacrifici e tutti gli atti di culto mirabilmente si assommano e si compendiano. Il sacrificio infatti della Messa è tutto insieme latreutico, eucaristico, propiziatorio e impetratorio. Latreutico, perchè in virtù di esso noi tributiamo a Dio un omaggio di adorazione proporzionato alla sua infinita grandezza e ne riconosciamo il dominio supremo; eucaristico, perchè con esso attestiamo alla divina Bontà tutta la nostra gratitudine per i benefici ottenuti; propiziatorio, perchè per esso chiediamo alla divina Misericordia il perdono dei nostri peccati e la pace sempiterna ai nostri cari defunti, propiziandoci ad un tempo la divina Giustizia; impetratorio finalmente, perchè, mercè di esso, domandiamo al Padre nostro che sta ne’ cieli la grazia e gli aiuti di cui abbiamo quotidianamente bisogno».

G. B. Scalabrini, Come santificare la festa. Lettera Pastorale alla Diocesi di Piacenza per la Santa Quaresima dell’anno 1904, 5.2.1904

Ogni ultimo sabato del mese sarà celebrata una santa Messa per i defunti e per i benefattori delle opere missionarie.