Sradicare la schiavitù moderna Quale ruolo per le religioni?

Il 25 e il 26 febbraio 2022 la conferenza organizzata da Walk Free insieme allo Scalabrini International Migration Institute (SIMI) e Pontificia Università Gregoriana

Venerdì 25 e sabato 26 febbraio 2022 accademici, leader religiosi e professionisti discuteranno di schiavitù moderna, traffico di esseri umani e lavoro forzato nella conferenza internazionale Sradicare la schiavitù moderna Quale ruolo per le religioni?, organizzata da Walk Free in collaborazione con lo Scalabrini International Migration Institute (SIMI) e ospitata dalla Pontificia Università Gregoriana.

Walk Free è un gruppo internazionale per i diritti umani composto da statistici, criminologi, avvocati ed esperti di sviluppo internazionale e focalizzato sullo sradicamento della schiavitù in tutte le sue forme. Tre le tavole rotonde previste dal programma. Vediamole nel dettaglio.

Il programma della conferenza

Nella prima giornata di lavori, il tema della prima tavola rotonda sarà Che cos’è la schiavitù moderna e sarà introdotto dal keynote del cardinale Francesco Montenegro, arcivescovo emerito di Agrigento con la relazione Schiavitù, diritti umani e incontri tra credenti: una prospettiva mediterranea. Tra gli ospiti anche Giovanni Abbate, project manager dell’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM).

La seconda tavola rotonda verterà sul tema Un contesto particolare: Come si presenta oggi la schiavitù moderna in Italia? e sarà introdotta dal keynote di David Hollenbach, titolare della cattedra Pedro Arrupe alla Georgetown University, dal titolo Comprendere e combattere la schiavitù moderna da una prospettiva religiosa: risorse teologiche, spirituali ed ecclesiali.

Nella seconda giornata di lavori, si continuerà a riflettere su come le istituzioni religiose e laiche possano collaborare per accompagnare e aiutare i più vulnerabili. La terza tavola rotonda avrà per tema In che modo la fede personale e le istituzioni religiose possono aiutarci a sradicare la schiavitù moderna?. Tra gli ospiti anche Cristina Molfetta, ricercatrice della Fondazione Migrantes. Nella stessa giornata segnaliamo la presenza di padre Aldo Skoda, direttore del SIMI quale moderatore del team italofono durante il lavoro di gruppo dal titolo Quale ruolo per la fede e la religione nel contrastare la schiavitù moderna?.