Pubblicato il primo International Migration Policy Report scalabriniano

Messico, Sud Sudan, Caraibi e non solo. Dai centri di studio sulle migrazioni membri del SIMN ecco analisi e riflessioni sulla mobilità umana in cinque aree del mondo

I centri di studio sulle migrazioni membri dello Scalabrini International Migration Network (SIMN) hanno preparato un rapporto sulla condivisione della responsabilità nei confronti dei grandi movimenti di migranti e rifugiati in tutto il mondo. Il First Annual International Migration Policy Report pubblicato dal Center for Migration Studies di New York (CMS), primo documento di questo genere, descrive la situazione della mobilità umana in alcune regioni e analizza le risposte offerte dagli stati e dalla comunità internazionale.

I temi

In particolare, i cinque capitoli affrontano i temi della crisi in Sud Sudan, della minoranza Rohingya perseguitata in Myanmar, delle recenti crisi della protezione dei rifugiati in Europa, delle tendenze migratorie nelle Americhe e nei Caraibi e infine della situazione sul confine Messico-USA.

«Con questo report – ha dichiarato padre Alessandro Gazzola, superiore generale dei missionari scalabrinianie attraverso il lavoro quotidiano della nostra Congregazione per accogliere, proteggere, promuovere e integrare i migranti e i rifugiati in tutto il mondo, rinnoviamo il nostro impegno a condividere la responsabilità per la governance della migrazione e la protezione dei rifugiati con i diversi partner politici e sociali, a cominciare dalle stesse comunità di migranti».

I centri studio

I centri studio che hanno lavorato al report sono il Centro de Estudios Migratorios (CEM) in Brasile; il Centro de Estudios Migratorios Latinoamericanos (CEMLA) in Argentina; il Centre d’Information et d’Études sur les Migrations Internationales (CIEMI) in Francia; il Center for Migration Studies of New York (CMS) negli USA; la Fondazione Centro Studi Emigrazione Roma (CSER) in Italia; lo Scalabrini Institute for Human Mobility in Africa (SIHMA) in Sudafrica; e lo Scalabrini Migration Center (SMC) nelle Filippine.